CONTATTI
327 4612371
info@breezy.it
PAGA CON
SPEDIZIONI
GRATIS PER TUTTI GLI ORDINI
ORARI NEGOZIO
Mar-Ven: 9.00-12.30/14.00-19.00
Sabato pom. su appuntamento
 

Ottone argentato o argento 925? Non sono proprio la stessa cosa.

Spesso i nostri clienti ci chiedono quale sia la differenza tra ottone argentato ed argento 925. Molte volte arrivano da noi con gioielli che, originalmente argentati, tendono ad avere un colore tra il verde scuro ed il blu notte, scoprendo da soli – ed in malo modo – cosa differenzi una lega di rame e zinco da una di argento e rame.

Realizzare un gioiello in ottone argentato presenta dei costi sicuramente molto bassi però, come accennato, vi renderà proprietari di un oggetto composto da rame e zinco, due metalli non proprio nobili. Ma la cosa più fastidiosa sarà quell’ineluttabile processo di ossidazione, causato dal contatto con il sudore della pelle, che lascerà macchioline verde scuro sul gioiello rovinandolo definitivamente.

L’argento 925 è anch’esso una lega, ma è resa preziosa dalla presenza, per il 92,5%, di argento ( il restante 7,5% è rame). Anche l’argento, a contatto con la pelle, può subire un processo di ossidazione che tende ad inscurirlo ma non rilascia macchie. Questo processo può essere completamente bloccato grazie all’utilizzo di un alto metallo prezioso, il più prezioso al mondo: il rodio.

Un gioiello in argento 925 rodiato è un oggetto che non teme il tempo, l’ossidazione è bloccata da un processo galvanico chiamato rodiatura e la brillantezza è garantita.

Noi di Breezy realizziamo solo gioielli in argento 925 rodiato.

Ottone argentato o argento 925? Avete capito che non stiamo parlando della stessa cosa e che tra i due, se si vuole godere del proprio gioiello a lungo, conviene scegliere l’argento 925, meglio ancora se rodiato.