CONTATTI
389 63 87 562
breezy.srl@hotmail.com
PAGA CON
SPEDIZIONI
GRATIS DA 50,00 € IN SU
ORARI NEGOZIO
Mar-Ven: 9-12.30/15-19          Sab 9-12.30
 

Un bar al braccio. Un altro bracciale personalizzato da Breezy

Si dice che una delle fortune più grandi per una persona sia quella di fare il mestiere che piace. Questa è la storia di un bar, del suo titolare ed un sentimento tanto bello quanto raro: la riconoscenza. Il finale è un altro bracciale personalizzato nel nostro laboratorio!

Se vi chiedessimo di pensare, ora, ad un bar? Siamo sicuri che ognuno di voi collegherebbe questa parola ad un volto, un ambiente particolare, un bancone dove tante volte si è sorseggiato un caffè, letto un giornale, atteso qualcuno. Si, il bar è una specie di seconda casa; ci si affeziona alle persone che lo frequentano ed il barista, molto spesso, diventa qualcosa di più di un conoscente. Le spassose storie raccontante da Stefano Benni nei sui libri forse le abbiamo lette tutti, tragicomici resoconti di un paese che si riconosce, anche, da quello che succede appoggiandosi ad un bancone.

Purtroppo la vita non va sempre come nelle favole ed a volte anche le cose più belle hanno una fine. Pensate ad un bar con oltre 45 anni di storia, costretto per un concatenarsi di motivi a chiudere i battenti. Siamo sinceri, di questi tempi non è una storia tanto rara, ma in questo caso c’è un risvolto che ci ha colpito: il sentimento di riconoscenza.

Vi starete chiedendo: ma Breezy cosa c’entra? Beh, per farla breve, la storia che vi abbiamo rapidamente raccontato ci è stata a nostra volta riportata da una cliente, carissima amica del titolare di quel bar costretto alla chiusura. 45 anni di ricordi e tanta passione, alla nostra cliente qualcosa dentro dava pace: bisogna fare qualcosa, dimostrare riconoscenza; ecco cosa bisogna fare.

L’idea che ci propone è suggestiva. Cosa c’è di più significativo in un bar? Si, il bancone. E la cliente ci porge un pezzo di marmo salvato da quel bancone storico. Chissà quanti caffè serviti su quel marmo… A questo punto tocca noi, ci viene chiesto di confezionare un bracciale personalizzato da regalare al titolare del bar.

Guardiamo e riguardiamo quel pezzo di marmo, sarà il cuore del nostro ciondolo. Istintivamente ci viene in mente l’idea dell’aggrapparsi. Ci si stringe ai ricordi nei momenti più difficili, ci si aggrappa al nostro passato per trovare la forza di superare gli ostacoli del presente. Ecco, due mani che stringono forte quella pietra, quel bancone miniaturizzato, quei 45 anni di lavoro, sudore, passione. Ci siamo quasi, decidiamo di utilizzare l’argento per creare le mani e la pietra lavica per completare il gioiello. Il risultato è un bracciale personalizzato semplice ma elegante.

Si dice che una delle fortune più grandi per una persona sia quella di fare il mestiere che piace. A noi non resta che confermare!